AIDS: Psicologia Medica per gli operatori

138
Giuffré Editore, Milano, 1993, vol. pp. 316
Imbasciati, Antonio - Ghilardi, Alberto

Il testo affronta il problema della formazione necessaria agli operatori che si occupano di prevenzione dell’AIDS e di assistenza ai malati: formazione incentrata su competenze psicosociali, ma soprattutto intesa come sostegno psicologico continuato, agli operatori stessi, per il loro compito quanto mai emotivamente impervio e stressante.
INDICE

Autori e collaboratori

XI
Presentazione

XIII

Capitolo 1

PSICOLOGIA MEDICA E PREVENZIONE (Antonio Imbasciati)

1.1
Gli equivoci della Psicologia Medica

1
1.2
L’oggettivismo nella formazione

6
1.3
Obiettività e intersoggettività

10
1.4
Psicologia Medica centrata sull’operatore

14
1.5
Prevenzione e formazione degli operatori

21

Capitolo 2

PSICOLOGIA MEDICA E MODELLI DI FORMAZIONE (Alberto Ghilardi)

2.1
Psicosociologia e modelli formativi
25
2.2
Gli operatori sociosanitari: cultura lavorativa e funzioni operative
41
2.3
Percorsi formativi e professionalità
47
2.4
Organizzazione Sociosanitaria e Psicologia Medica
56
2.5
Aspetti di Psicologia Medica per operatori sociosanitari
65

2.5.1 Dall’Educazione Sanitaria alla Psicologia della salute

65

2.5.2  L’intervento sulla salute in un’ottica bio-psico-sociale

73

Capitolo 3

METODI E STRUMENTI DEL SETTING FORMATIVO (Alberto Ghilardi)

3.1
La supervisione
83
3.2
L’analisi della domanda
88
3.3
Formatore e conduttore
94
3.4
La strumentazione formativa: il gruppo e lo spazio di elaborazione
98

3.4.1  La peculiarità fenomenologica del gruppo

101

3.4.2  La concezione strumentale del gruppo

107

3.4.3  Lo spazio formativo del gruppo

112

Capitolo 4

L’ORGANIZZAZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO (Sandra Vincenzi, Marco Margiotta)

4.1
I modelli teorici nello studio delle organizzazioni

121
4.2
Gli aspetti organizzativi della formazione

125
4.3
Le funzioni ed i significati dell’organizzazione

127
4.4
L’organizzazione nelle Istituzioni Sanitarie

132

Capitolo 5

MODELLI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE (Sandra Vincenzi, Marco Margiotta)

5.1
La valutazione della formazione

141
5.2
I significati della valutazione nella formazione

145
5.3
La valutazione come processo scientifico

149
5.4
Una metodologia di valutazione

152

Capitolo 6

EPIDEMIOLOGIA, BIOLOGIA E PREVENZIONE DELL’INFEZIONE DA HIV E DELL’AIDS (Francesco Castelli)

6.1
La sindrome da Immunodeficienza Acquisita. Cenni storici

157
6.2
Il virus e le modalità di trasmissione

159
6.3
Sieropositività e malattia

164
6.4
Lo stato attuale: nessun continente è risparmiato

167
6.5
La prospettiva futura

172
6.6
Problematiche sanitarie. Aspetti terapeutici e preventivi

173

Capitolo 7

DIMENSIONI AFFETTIVE NELLA PREVENZIONE DELL’AIDS

7.1
Modello medico e modello psicosociale (Antonio Imbasciati)
181

7.1.1  Angosce di morte e condotte degli operatori sanitari

181

7.1.2  Modello medico e modello psicosociale

184

7.1.3  Formazione psicosociale degli operatori sanitari

186
7.2
Conoscenze e fantasmi intorno alla sieropositività (Gustavo Pietropoli Charmet)
190

7.2.1  Prevenzione e gruppo adolescenziale

190

7.2.2  Pluridisciplinarietà della prevenzione

194

7.2.3  La rappresentazione maschile dell’AIDS

197

7.2.4  Angosce e difese di fronte all’AIDS

200

7.2.5  L’elaborazione della colpa nel personale sanitario

202
7.3
Dinamiche psicosociali (Cesare Kaneklin)
205

7.3.1  Problematicità di uno screening

205

7.3.2  L’accertamento come fatto individuale consapevolmente scelto
207

7.3.3  La diagnosi. E dopo?

209

7.3.4  I bisogni assistenziali

211

7.3.5  Come informare sull’AIDS

216

Capitolo 8

UN’ESPERIENZA DI FORMAZIONE (Alberto Ghilardi, Antonio Imbasciati)

8.1
AIDS e tossicodipendenza: obiettivi di un percorso formativo
225
8.2
Metodologia formativa
236
8.3
La strutturazione di un corso
241
8.4
Il Differenziale Semantico per la valutazione della formazione
248
8.5
Valutare la formazione: risultati sperimentali
259

8.5.1  I Profili Semantici

267

8.5.2  Il cambiamento

276

8.5.3  Le correlazioni

283

8.5.4  I fattori del Differenziale Semantico

291
8.6
Conclusioni
295

Appendice

301

Bibliografia

311