wait...
Cerca contenuti

9. Attaccamento, cure materne, transgenerazionalità

Autore/i volume: Imbasciati Antonio, Cena Loredana
Editore: Franco Angeli, Milano, 2015, vol. pp. 342

La Psicologia Clinica Perinatale è una nuova disciplina specialistica integrata che si costituisce nell’apporto di molteplici e differenti discipline, psicologiche, neurobiologiche, sanitarie, sociali, mediche ed è rivolta alla promozione di un’assistenza ai genitori e alle famiglie per un aiuto nelle difficolta del loro percorso genitoriale. La genitorialità si costituisce come dimensione psichica in base alla struttura neuromentale che si è costruita nel cervello-mente di ogni singola persona nella sua prima infanzia: la sua qualità è pertanto squisitamente individuale. Ogni adulto che diventa genitore avrà una sua specifica inconscia dimensione genitoriale, buona o meno buona, dall’ottimalità fino alla patogenicità. Il cervello … (segue)

Autore/i volume: Imbasciati Antonio, Cena Loredana
Editore: Franco Angeli, Milano, 2015, vol. pp. 438

Il funzionamento e la microstruttura del cervello umano non sono dati dalla Natura, ma dipendono dai particolari apprendimenti che progressivamente vanno a costruire le reti neurali di quel singolo cervello. I primi apprendimenti sono essenzialmente apprendimenti di funzioni: il cervello deve imparare a funzionare e a come funzionare nelle modalità che caratterizzeranno il singolo individuo. Nessuno ha un cervello uguale a quello di un altro. La qualità di tali apprendimenti e pertanto le reti neurali che genereranno il funzionamento mentale di quel singolo individuo, dipendono dal tipo di relazioni che si potranno via via stabilire, a cominciare dalla vita fetale, tra la mente degli adulti che si pre-occupano del nascituro e successivamente si occupano del neonato, e la costruenda mente del bimbo. La qualità dello sviluppo neuromentale del bambino dipende dalla qualità strutturale (inconscia) della mente dei caregiver.
Il funzionamento che il cervello impara nei primi due anni di vita è determinante per … (segue)

Autore/i volume: Cena, Loredana - Imbasciati, Antonio - Baldoni, Franco
Editore: Springer, Milano 2012, vol. pp. 230

La struttura individuale della mente umana viene a costruirsi sulla base della qualità delle relazioni che l’individuo poté avere nella sua prima infanzia. Le patologie e quasi tutti i disagi psichici hanno radici infantili nelle relazioni che il bimbo poté avere con gli adulti che si occuparono di lui. Per prevenire la sorte dei bambini che si ritrovano a crescere in costellazioni familiari non ottimali, cioè a rischio, occorre un’assistenza preventiva ai genitori. Curare psichicamente i bambini si attua curando i genitori. Occorre assistere e curare i genitori perché la loro dimensione genitoriale possa essere sviluppata al meglio. Il volume, proseguendo il precedente “La relazione genitore-bambino”, descrive i metodi e le procedure per individuare le famiglie a rischio e poterle assistere nella loro funzione di formatori di future persone. Psicoanalisi, Teoria dell’Attaccamento e psichiatria infantile coniugano i loro vertici per un’augurabile prassi assistenziale preventiva generale.

Maternità surrogata
[376]
Autore/i articolo: A. Imbasciati
Nome rivista: Dossier Società Psicoanalitica Italiana
I disturbi perinatali paterni
[374]
Autore/i articolo: A. Imbasciati
Editore: Dossier Società Psicoanalitica Italiana, www.spiweb.it 2019
Il cibo dei genitori
[373]
La relazione di allattamento
[299]
Titolo volume: Nascere. Le parole per dirlo
Autore/i volume: Casalini Farinet M.
Autore/i capitolo: Dabrassi, Francesca - Imbasciati, Antonio
Editore: Angeli, Milano, 2010, pp. 124-128
Lo sguardo dell’osservatore e del clinico dietro l’obbiettivo della telecamera, in Cristini Carlo e Porro Alessandro
[288]
Autore/i atto: Cena, Loredana - Imbasciati, Antonio
Editore: Medicina Cinema e Teatro pp 155-177 Guam Brescia 2010
Un supporto teorico alla transgenerazionalità, Atti IV Congresso Psicologia Prenatale
[210]
Autore/i atto: Imbasciati Antonio
Editore: Roma, Aprile 2002 - Cantagalli, Siena, 2003, pp. 31-48